Ordinazioni sacerdoti il 5 settembre in Duomo

La Chiesa di Milano si prepara ad accogliere 22 candidati al sacerdozio. La loro ordinazione è stata spostata da giugno al 5 settembre, nella solenne celebrazione nel Duomo di Milano, presieduta dall’arcivescovo monsignor Mario Delpini a partire dalle 9. Lo spostamento della data dell’ordinazione ha generato in ognuno dei candidati emozioni differenti, a volte contrastanti, che però hanno avuto il tempo di essere rielaborate. L’ambiente parrocchiale e oratoriano è stato decisivo. Infatti alcuni candidati hanno avuto incontri con movimenti o con istituti missionari, capaci di cambiare le loro esistenze.

I futuri preti della Diocesi di Milano, provengono principalmente dalla Zona di Monza e di Lecco, hanno un’età compresa tra i 25 e i 38 anni e diversi percorsi di studio e lavorativi alle spalle. Il maggiore della classe è Luigi Marcucci, originario della parrocchia San Giovanni Battista di Binago, che è entrato in Seminario a 32 anni e ha fatto l’insegnante di religione. Simone Zappa, cresciuto nella parrocchia di San Paolo a Cantù, è invece il più giovane. Il prefetto della classe, Giacomo Trevisan, dopo il liceo si è iscritto a Ingegneria aerospaziale.

Il 27 giugno hanno ricevuto dall’Arcivescovo le destinazioni, ovvero le comunità dove svolgeranno il loro servizio, inizialmente da diaconi e poi da preti. Momento-clou di un’estate che è stata occasione di riflessione sul ministero, il pellegrinaggio a Roma con l’incontro con papa Francesco. Gli Esercizi spirituali si svolgeranno al Seminario di Venegono.