Il Milan vince facile anche nella seconda giornata di Europa League ma Pioli fa il pompiere

Chi avrebbe scommesso ad inizio stagione su un Milan capolista della Serie A e lanciato in Europa League? La squadra di Pioli ha vinto facile anche la seconda partita di Europa League con 3 gol rifilato allo Sparta Praga. La vittoria porta il Diavolo in testa in solitaria nel Gruppo H a punteggio pieno.

Ma questo cosa significa? C’è da entusiasmarsi o bisogna rimanere con i piedi per terra? Mister Stefano Pioli è soddisfatto della prestazione dei suoi ma, ai microfoni di Sky Sport, fa da pompiere: “Teniamo i piedi ben piantati per terra”. L’allenatore analizza il momento: “la squadra sa stare in campo, sa leggere le partite, venivamo da una buona prestazione dove dovevamo fare meglio in costruzione, bravi a capire gli spazi concessi e a sfruttarli. Partita controllata con personalità, le mie scelte sempre più complicate perché tutti stanno facendo bene. Squadra altruista? Molto, tutti hanno messo da parte egoismi e questo deve essere la nostra base, senza questi elementi non si va da nessuna parte, siamo il Milan, abbiamo ambizioni e così che bisogna fare”. Per Pioli “Tonali ha fatto due passi in avanti, non ha fatto preparazione con noi, non conosceva i nostri meccanismi, adesso sta crescendo di condizione oltre la conoscenza del gruppo, ha una grande competitività come giusto che sia in una grande squadra”.