Il nuovo SmartWatch Huawei con sistema operativo HarmonyOS

Huawei ha finalmente annunciato i suoi primi Smartwatch con il proprio sistema operativo HarmonyOS: Huawei Watch 3 e Huawei Watch 3 Pro.

In teoria, è il terzo sistema operativo separato che Huawei ha utilizzato per i suoi SmartWatch, che originariamente eseguivano Android Wear di Google (ora Wear), prima di introdurre il proprio software LiteOS con i dispositivi più recenti.

Vediamo insieme le caratteristiche tecniche del nuovo Smart Watch Huawei.

Il sistema operativo

Nonostante il nuovo sistema operativo, Watch 3 offre una serie di funzionalità simili ai precedenti dispositivi indossabili di Huawei.

Le nuove aggiunte includono una schermata iniziale ridisegnata che ora consiste in una griglia di app in stile watchOS anziché in un elenco (se sei più comodo, puoi tranquillamente tornare alla vista precedente) e c’è anche il supporto per le videochiamate tramite il servizio MeeTime di Huawei.

Il design

Il design di Watch 3 si basa su un display OLED circolare da 1,43 pollici con una frequenza di aggiornamento di 60Hz e una luminosità di picco di 1.000 nit. Il display è da bordo a bordo, quindi non c’è una lunetta girevole su questo smartwatch.

L’orologio è disponibile in un paio di stili diversi, tra cui un modello “attivo” con cinturino in gomma, un modello “classico” con pelle e una versione “elite” con cinturino in metallo.

I sensori

Per il monitoraggio dell’attività, l’orologio è dotato di molti sensori, che richiamano i modelli precedenti, tra cui il monitoraggio della frequenza cardiaca, un sensore SpO2 e il monitoraggio del sonno.

La grande novità di questa versione è un sensore di temperatura, simile allo smartwatch Sense di Fitbit dell’anno scorso. Huawei afferma che questo sensore può monitorare continuamente la temperatura della pelle durante tutta la giornata giornata.

Huawei afferma che l’orologio supporta un centinaio di diverse modalità di allenamento, che vanno dalla corsa all’arrampicata, al ciclismo e al nuoto.

Le telefonate e la batteria

Il supporto eSIM ritorna da Watch 2 Pro, il che significa che Watch 3 può anche essere utilizzato indipendentemente dalla presenza di un telefono, con la propria connessione 4G LTE. L’orologio supporta le chiamate vocali direttamente e c’è anche il supporto per le videochiamate tramite il servizio MeeTime di Huawei.

Con il 4G attivato, Huawei afferma che dovresti ottenere circa tre giorni di durata della batteria, durata che si estende a 14 giorni se sei disposto a disattivare il 4G e utilizzare il telefono in “modalità ultra lunga durata”.

Anche in questa modalità a basso consumo, Huawei afferma che dovresti comunque essere in grado di monitorare la tua attività e i tuoi allenamenti. Quando è il momento di caricare, Watch 3 supporta la ricarica wireless Qi.

La versione Pro

Oltre a Watch 3, Huawei annuncia oggi anche Watch 3 Pro, che offre fino a cinque giorni di durata della batteria con il 4G acceso e fino a 21 giorni nella modalità a lunga durata della batteria.

Altri miglioramenti includono una costruzione in titanio più premium e un tracciamento GPS più accurato.

Il costo del Huawei Watch 3

Ovviamente il costo dipenderà dal design e dalle caratteristiche tecniche scelte. Si parte da una base di 499 euro per il modello standard con cinturino in pelle marrone, ma si passa subito a 599 euro se si preferisce il modello Elite con il cinturino in titanio.

Se allo SmartWatch decidete di abbinare anche un FreeBuds Pro il prezzo può arrivare anche a poco meno di 670 euro. Molto interessante la possibilità di pagare direttamente sul sito di Huawei, in tre rate distinte senza alcun tipo di interesse.