Cosa fanno gli italiani per ottenere relax assoluto

Molti di noi, non di rado, sentono la necessità di vivere dei momenti di relax assoluto, lontano dallo stress e dalle incombenze della vita quotidiana. Una necessità trasversale, che riguarda sia il genere maschile che femminile, colpendo maggiormente, secondo alcuni studi medici, soprattutto quei soggetti che hanno una famiglia con figli.

Questa necessità, tuttavia, non va tradotta come un distacco verso il proprio nido familiare, che resta sempre il principale pensiero di questi individui. Semmai, va interpretato come un bisogno di ritrovare sé stessi, piccoli momenti in cui “ricaricare le pile” ed essere nuovamente in smagliante forma per far fronte a tutte le sfide giornaliere sia in ambito lavorativo che familiare.

Un week-end con un personal trainer o mental coach

Il senso di relax è molto soggettivo e viene colto, in maniera assai differente, da soggetto a soggetto. Il “dolce far nulla”, ad esempio, per alcuni soggetti potrebbe risultare dannoso, causando ulteriore stress e vanificando le originarie intenzioni di ritemprarsi in una vacanza di breve durata. Non sono casuali, quindi, i successi di alcune vacanze fuori dagli schemi e dalla normale ordinarietà di tutti i giorni.

 Basti pensare, ad esempio, alla vasta platea di persone che partecipa a corsi, solitamente di due o tre giorni, dove vengono effettuate prove atletiche particolarmente probanti, piuttosto che esercizi che tendono a mettere in risalto quanto la potenza della mente possa andare oltre ai nostri limiti fisici. L’esempio più lampante, in tal senso, è costituito dalla celeberrima camminata sui carboni ardenti.

Non deve stupire, quindi, se figure come personal trainer e mental coach ottengono significativi guadagni nel fine settimana, momento in cui la maggior parte delle persone effettuano questi corsi alla ricerca di sé stessi, di conoscere più in profondità la propria anima e testare il limite di sopportazione del proprio corpo in situazioni estreme o, comunque, non convenzionali.

Anche durante un week-end di questo tipo, tuttavia, non può mancare qualche ora dedicata allo svago e al divertimento più leggero e giocoso, tra un panino gustato in pub, una serata in discoteca e, perché no, ammirando bellezze di gran fascino e seduzione come quelle presenti sul portale Torinoerotica.com.

Spa e terme: mete predilette per ritemprare corpo e mente

Il relax, però, può essere concepito in maniera differente. Alcuni soggetti, infatti, si lasciano andare al “dolce far niente”, cercando di ricaricare le pile e trovare quell’indispensabilebenessere ed equilibrio per affrontare tutte le sfide ed insidie che la vita di tutti i giorni, sia in ambito professionale che individuale, ci pone dinanzi. Non c’è da stupirsi, quindi, se spa e terme stanno riscuotendo un elevato successo da oltre un decennio.

Tra massaggi, cure termali, attività fisiche prevalentemente di “scarico”, si ha la possibilità di ritemprare la mente ed il corpo e recuperare preziose energie fisiche e mentali, che possono risultare di grande aiuto, in seguito, una volta rientrati al proprio domicilio. Ad optare per questa soluzione sono, spesso, quei soggetti esposti ad un forte stress mentale, come impiegati o dirigenti, anche se non viene scartata a priori da artigiani ed operai, che svolgono, prevalentemente, un lavoro dal forte dispendio dal punto di vista fisico.

Questi centri benessere, spesso, sono collocati nelle zone montane, che costituiscono – spa a parte – una delle destinazioni predilette per le vacanze brevi con finalità “rigenerative”. Camminare per svariate ore in mezzo alla natura più pura ed incontaminata, regala sensazioni uniche e piacevoli, in grado di infondere quella serenità e pace con sé stessi che i ritmi frenetici della vita cittadina non sono certamente in grado di offrire. La montagna, di conseguenza, è certamente la miglior soluzione per vivere qualche giorno “senza pensieri” e ricaricare le batterie.