Ritorna la Serie A: al via il 13 agosto. Dove vedere le partite

Diciamocelo chiaramente: non vediamo l’ora che riparta la Serie A. Lo scorso campionato ci ha regalato mille emozioni fino all’ultima giornata e vogliamo tornare a vivere quelle sensazioni. A giudicare dal calciomercato (ancora aperto) si prospetta un’altra Serie A molto equilibrata con Juventus e Inter tra le favorite e il Milan campione d’Italia pronto a insidiare sia bianconeri che nerazzurri.

Ma poi c’è anche la Roma di Mourinho che ha sferrato il colpo Paulo Dybala a parametro zero, in attesa di capire cosa ne sarà del futuro di Nicolò Zaniolo. Insomma, sul piatto c’è tanta roba e non vediamo l’ora di assaggiare le prime prelibatezze.

Il consiglio è di non perdervi nulla del prossimo campionato: date un occhio ben approfondito a come vedere la Serie su dazn perché perdere l’Inter di Lukaku o la Juventus di Pogab e Di Maria sarebbe un bel peccato.

Chi sono i favoriti per la prossima Serie A?

Sono due le principali candidate alla vittoria finale: Juventus e Inter. Partiamo dai bianconeri. La squadra di Allegri dopo un secondo quarto posto di fila, molto deludente, ha deciso di rinforzarsi in maniera decisa in questa sessione di mercato. Già a gennaio, la Juventus aveva chiuso due colpi importanti con Zakaria e Vlahovic ma con Pogba e Di Maria il livello si è decisamente alzato. È vero che è andato via Dybala, ma nel nuovo sistema tattico pensato da Allegri el Fideo Di Maria si sposa decisamente meglio che la Joya.

In difesa poi è arrivato Gleison Bremer dai rivali del Torino. Dopo una mini-telenovela di mercato che ha visto Juventus e Inter darsi battaglia per il difensore brasiliano, i bianconeri sono riusciti a spuntarla pagando quasi 50 milioni di euro, anche grazie alla cessione di de Ligt intanto volato in Germiana sponda Bayern Monaco.

Dall’altra parte c’è l’Inter che ha vissuto un giugno di fuoco. Marotta ha messo in fila cinque colpi di livello come Onana, Mkhitaryan, Bellanova, Asllani e il grande ritorno di Big Rom Lukaku. Per un attimo, i tifosi nerazzurri hanno sognato anche la coppia Dybala-Bremer, poi invece sfumata nel giro di poche ore. All’orizzonte, però, non si prospettano cessioni eccellenti (quella di Skriniar dovrebbe essere bloccata visto l’epilogo della trattativa Bremer) e possiamo tranquillamente dire che i nerazzurri si sono rinforzarti, soprattutto nelle seconde linee, e sono pronti a dare battaglia alla Juventus.

Un po’ indietro, infine, c’è il Milan di Pioli che merita comunque rispetto visto che è la squadra campione d’Italia. Ma la sensazione, proprio come l’anno scorso, è che i rossoneri non sia all’altezza di Juventus e Inter almeno come organico sulla carta. Ma mister Pioli ha già dimostrato di saper esaltare i talenti dei propri giocatori e siamo sicuri che riuscirà a fare un buon lavoro anche quest’anno.

Menzione anche per Napoli e Roma che partono come outsider ma, soprattutto i giallorossi, potrebbero dare del filo da torcere al trittico Juventus-Inter-Milan. Occhio, quindi, alla squadra di Mou.