Milano con nove città e il Ministero delle infrastrutture per contesti urbani sostenibili

Milano in prima fila per lo sviluppo di città sempre più intelligenti e sostenibili. Firmato il protocollo di intesa tra i comuni di Milano, Roma, Torino, Bergamo, Bologna, Firenze, Padova, Parma, Prato e il Ministero delle infrastrutture e della mobilità sostenibile per il perseguimento degli obiettivi della missione dell’Unione europea “100 climate-neutral cities by 2030 – by and for the citizens”, nell’ambito del programma quadro dell’Unione europea per la ricerca e l’innovazione per il periodo 2021-2027 “Horizon Europe”. Il protocollo d’intesa tra le nove municipalità e il Ministero è volto a favorire la collaborazione per lo sviluppo di progettualità condivise e la diffusione di buone pratiche, oltre ad essere uno strumento utile per accedere ai fondi del programma europeo di ricerca e innovazione “Horizon” che mette a disposizione dei territori finanziamenti per oltre 360 milioni di euro per andare verso la neutralità carbonica entro il 2030.

Nello specifico il protocollo permetterà alle città di avviare azioni di ricerca e innovazione su mobilità pulita, efficienza energetica e urbanistica verde, offrendo alle singole amministrazioni la possibilità di realizzare progetti pilota, sviluppare buone pratiche e collaborazioni con altri contesti urbani. In sinergia con altri programmi dell’Unione europea, sarà favorita l’attrazione di fondi privati per lo sviluppo e la sostenibilità delle città.

Prevista anche la creazione di un comitato di coordinamento composto dai rappresentanti di ciascuno dei comuni aderenti e presieduto dal Ministro titolare del MIMS affiancato da un tavolo tecnico con funzioni di supporto. La sottoscrizione del documento è stata preceduta dall’approvazione da parte della Giunta comunale di un provvedimento che ha deliberato l’adesione del capoluogo lombardo al protocollo.