Nobu Milano gemellaggio gastronomico con Tokyo

Nobu Milano si unisce con il Sole Levante. Oggi e domani evento nell’Emporio Armani Store. Si incontrano i talenti e i sapori del mondo giapponese con quello europeo.

L’occasione è data dalla festività giapponese della fioritura del pesco. L’evento, infatti, si chiama Momo no hana. A fare gli onori di casa lo Chef di Nobu Milano, Antonio d’Angelo. Lui e i suoi collaboratori ospitano nella cucina meneghina lo Chef di Nobu Tokyo, Takashi Wada. Da questo gemellaggio gastronomico nascono due serate evento. Si incontrano, infatti, culture uniche. Si mette in atto uno scambio dal sapore cosmopolita e multietnico.

Nobu: l’evento

La prima serata ospita il capostipite della catena, lo Chef Nobu Matsuhiba. La linea Nobu accosta sapori ed ingredienti di culture diametralmente opposte. Il Giappone, la sua terra natale, e il Perù, tappa cruciale. Lo chef in Sud America si è, infatti, trasferito da giovane. Qui ha trascorso un periodo piuttosto lungo della sua vita. Ha così assimilato i tratti tipici e creato accostamenti sensazionali. Il suo lavoro lo ha condotto al vertice mondiale della gastronomia. Oggi conta più di 25 ristoranti in ogni angolo del Pianeta.

Menù omakase

Insieme lo chef giapponese e quello italiano propongono un menù omakase. Il termine nipponico si può rendere in lingua italiano con “lascio a voi la scelta”. La decisione sulle pietanze quindi viene lasciata in cucina. Si ottiene così un effetto sorpresa unico per chi rimane seduto a tavola ad attendere le varie portate.

Le portate del menù sono otto. Ci sono una rosa di piatti selezionati della lista del Nobu Tokyo e del Nobu Milano. Si alternano in questo modo profumi, sapori e colori. L’omaggio ai commensali per la serata è il cocktail Oriental Flower. Il drink  è semi secco sullo sfondo di note floreali. Coniuga, infatti, in modo magistrale l’orientale Jinzu Gin e il Vermouth italiano.