Milan. Il terzo pareggio di fila lascia l’amaro in bocca

Finisce 1-1. Cercava una vittoria che serviva “come il pane” ma mister Gattuso trova una X contro l’Empoli. Il suo Milan ha mostrato pregi e difetti di una sua stagione iniziata al rallentatore. Il terzo pareggio di fila lascia l’amaro in bocca. Ancora una volta i rossoneri non hanno saputo difendere il vantaggio. Solo un grande Terracciano ha negato una vittoria che per quanto prodotto in campo sarebbe stata meritata.

Senza Higuain, Suso e compagni hanno creato tante palle-gol. Già nel primo tempo i rossoneri possono chiudere il match ma Terracciano non è d’accordo e salva su Bonaventura, Kessie e Suso. I toscani sono pericolosi solo quando riescono ad andare in verticale e nella ripresa gli ospiti sembrano poter difendere il gol di vantaggio.

Ma al 69′ succede l’impossibile. Romagnoli rinvia male, colpisce Mchedlidze e poi lo atterra. Una frittata e Caputo non perdona dal dischetto. Negli ultimi 20′ si gioca a una porta sola e più che Milan-Empoli sembra essere Suso vs Terracciano. Lo spagnolo ci prova in tutti i modi ma il numero 1 dei toscani si salva sempre. Il pareggio è un duro colpo per Gattuso e per le ambizioni rossonere. La situazione si complica e la prossima trasferta contro il Sassuolo diventa decisiva per le sorti dell’allenatore.