Giampaolo va al Milan: porta con sè Andersen e Praet

Giampaolo va al Milan, Inzaghi resta alla Lazio. Già definitiva la scelta dei laziali, molto vicino ad essere definitiva quella milanista. Simone Inzaghi era il candidato più probabile per la sostituzione di Rino Gattuso. Ma il presidente Lotito per liberare il suo allenatore pretendeva un indennizzo di 5 milioni.

Il patron laziale così ha rilanciato e ottenuto il sì al rinnovo con un prolungamento sino al 2021 e aumento dell’ingaggio di 500 mila euro. Ha portato lo stipendio del tecnico biancoceleste a 2 milioni a stagione. Inzaghi rimane quindi alla Lazio.

A questo punto rimane Marco Giampaolo. Per le firme occorre attendere la definizione della vicenda legata a Paolo Maldini. L’ex capitano rossonero si prepara a rispondere positivamente alla proposta dell’ad Ivan Gazidis. Prenderà in mano la guida tecnico-sportiva del club. Con il suo sì si definirebbe anche la situazione relativa alla panchina, con il prescelto Giampaolo che ha già comunicato al presidente della Samp Ferrero di voler lasciare Genova con un anno di anticipo rispetto alla naturale scadenza del contratto. Giampaolo porterà con sè Andersen e Praet.