Sebastian Failla morto in un incidente a Gudo Visconti

Sebastian Failla, trentenne di Sedriano, è morto in un incidente a Gudo Visconti. E’ il tragico bilancio di un incidente avvenuto domenica mattina, alle 6.30, all’ingresso di Zelo Surrigone.

Nel sinistro di Gudo Visconti è morto un ragazzo di 32 anni di Sedriano che viaggiava in moto sulla Sp30. Il biker ha perso la vita nello scontro con un’auto condotta da un’infermiera di 28 anni. L’urto è stato devastante.

Per il giovane Sebastian Failla non c’è stato niente da fare. Sul posto è intervenuto un equipaggio della Croce Azzurra di Sedriano e il mezzo di soccorso avanzato. La dinamica è al vaglio dei Carabinieri.

Sebastian Failla tornava dal lavoro ed era sulla strada di ritorno, ma a casa non ci è mai arrivato. L’uomo, 32 anni, è morto dopo che con la sua moto si è scontrato con un’automobile, all’alba di domenica, intorno alle 6.30. Il suo cuore ha smesso di battere lungo la Strada provinciale 30 a Vermezzo con Zelo.

Il motociclista, un operaio italiano nato a Cuggiono ma residente a Sedriano, ha avuto la peggio nell’incidente stradale tra la sua Kawasaki e una Toyota Aygo guidata da una ragazza filippina di 28 anni. Stando alle prime informazioni dei Carabinieri della Compagnia di Abbiategrasso, sembra che la donna abbia svoltato improvvisamente senza dare la precedenza.

Il centauro e la sua moto, dopo lo scontro, avrebbero fatto un lungo volo. La Kawasaki è stata ritrovata a 50 metri, secondo quanto riferito, segno che la velocità era sostenuta.