Il gioco digitale vince contro il Covid-19: aumentano giocatori e vendite

La quarantena da poco conclusasi ha avuto un unico vincitore: il gioco digitale. Con i lockdown, i consumatori hanno aumentato il loro tempo libero, investito in distrazione, intrattenimento e divertimento nel gaming. Di conseguenza, non è aumentato solo il tempo trascorso su giochi e videogiochi, ma anche la vendita di console, che hanno raggiunto risultati inimmaginabili in un solo bimestre.

Il gioco digitale è aumentato grazie alle ore a disposizione degli utenti: non c’è stata videolezione che tenga, nessun impegno di smartworking è stato abbastanza importante da far indietreggiare la voglia di distrazione dei giocatori nel gaming. Sono cambiati i comportamenti e le abitudini dei consumatori, oltre al loro tempo, che è in aumento anche su siti di informazione.

Una buona panoramica sull’impatto della pandemia nei confronti dei consumatori online, e sui conseguenti comportamenti da essi mantenuti, è stato offerto dal sito Help Consumatori, che ha confrontato l’andamento delle visite a siti e app di gioco in cinque paesi europei: l’Italia, ovviamente, la Francia, la Germania, la Spagna e il Regno Unito.

Rispetto alle settimane centrali di gennaio, tra marzo e aprile, le visite in Germania e Inghilterra sono aumentate del 19%, in Spagna del 44%. Un picco che non sorprende, favorito dal lockdown.

I consumatori europei hanno passato molto più tempo sui siti web e sulle app da gioco. In Spagna questo è stato evidente ma anche l’Italia ha tenuto bene botta: la crescita qui è stata del 31%.

I giochi digitali, in Italia, hanno preso sempre più piede ed acquisito popolarità. Per la maggiore, hanno preso il volo casinò online, poker ed eSports, tutti capaci di ingrandire il proprio bacino di utenza. La questione dei casinò online è poi emblematica: qui gli operatori hanno cercato di girare la situazione a proprio vantaggio mediante promozioni basate su bonus senza deposito, strumenti utili per consentire agli utenti di iscriversi alle piattaforme e giocare gratuitamente.

Più in generale l’aumento di tempo trascorso sul web ha riguardato siti e app di informazioni su giochi, altri siti e app di gioco online. Nel primo gruppo rientrano siti di notizie e forum dove è possibile conoscere e condividere strategie e trucchi di gioco. Nel secondo gruppo, invece, troviamo giochi e app veri e propri. 

Sui siti web e le app le visite sono cresciute del 19%, mentre sui forum e le app di informazione ancor di più: del 94% in Francia”. Un chiaro segnale, questo, per ComScore, di come gli utenti coltivino le proprie passioni sfruttando il tempo libero a disposizione. 

Dal punto di vista delle vendite legate al gaming le cose sono andate meglio. In Italia è aumentato l’acquisto di prodotti legati all’intrattenimento e al divertimento. L’aumento è stato del 9% per il tempo dedicato al gioco su mobile e pc fra il 21 febbraio e il 22 marzo, rispetto allo stesso periodo del 2019. Gli italiani per giocare comprano console, accessori e pc gaming. Il mese scorso GfK ha registrato un picco di vendite del comparto Gaming.

Le vendite di console sono aumentate al 67%, così come quelle degli accessori: GfK registra la crescita intorno al +24% per i gamepad, al +478% per i gaming seats (sedie e poltrone da gaming), +104% per i volanti.

Volano anche gli acquisti di PC portatili da gaming: +20% sulle vendite e +31% sulle unità rispetto allo stesso periodo dell’anno 2019.