Sala: una parte della città di Milano è ferma perché qualcun altro non lavora in presenza

Il sindaco Beppe Sala, intervenuto ai microfoni di Sky TG24, ha evidenziato che “una parte della città è ferma perché qualcun altro non lavora in presenza. Capisco che c’è una necessità di smart working, però non consideriamola normalità. Se dovessimo considerarlo normalità dovremmo ripensare la città e ripensare la città richiede tempo”.

Sala ha parlato ancora una volta dello smart working sollevando perplessità. “Mi dicono che difendo bar e ristoranti, certo che li difendo, ma non penso solo a loro, penso ai taxi, a tutto il mondo dello spettacolo, gente che normalmente non ha un contratto a tempo determinato, vive se lavora. Che cosa fanno queste persone se la città è vuota?”.